Logo_sx

Visite n°: 76339

Logo_dx
--- --- ---  ---  ---  ---  ---  ---  ---  ---  ---  ---  ---  ---  ---  ---  ---  ---  ---  ---  ---   
 
 




 

 





L’aggiornamento rappresenta l’occasione offerta ai Corpi Polizia Locale per mantenere e migliorare con costanza il livello di conoscenze professionali sulle principali materie in cui operano. Le prospettive per il futuro sono sicuramente quelle di continuare a proporre iniziative di questo tipo con le medesime modalità di tempi e presenza sul territorio, rafforzando tuttavia gli aspetti di etica e di principi di comportamento che vengono trattati. La qualità dei servizi di Polizia Locale dipende molto dall’approfondimento, condivisione e mantenimento di principi di riferimento a cui gli operatori debbano ispirarsi nei rapporti con i cittadini e con le Amministrazioni. Esperienze importanti che richiedono una formazione mirata che l’Associazione Interregionale Polizia Locale ha dovuto “inventare”, ma che qualifica sia il Settore stesso e soprattutto i tanti operatori di Polizia Locale. Un’ arricchimento che porterà importanti riflessi anche nell’offerta formativa complessiva per gli operatori della Polizia Locale. L’intera gamma è raccolta in schede suddivise per argomenti alla voce " Formazione senza confini ". L’obiettivo rimane unico: realizzare strumenti di consultazione e di guida ad uso dei Comandi di Polizia Locale e delle Amministrazioni locali interessate. Per specifica qualificazione si intende tutta quella serie di seminari su tematiche specifiche e che possono essere sia di natura teorica (l’infortunistica, il commercio, l’edilizia ....) che di natura pratico operativa (tecniche di difesa e autoprotezione, tiro operativo ... ). Si pensi ad esempio alla formazione sul primo soccorso e autoprotezione, sulle tecniche di difesa e di autoprotezione. Si tratta in questi casi, di corsi con l’obiettivo di raggiungere un numero quanto più elevato possibile di operatori, vista l’importanza e l’utilità per tutti sui contenuti proposti. Nella maggior parte dei casi però la specifica qualificazione, proprio per i suoi contenuti monotematici, è rivolta agli “specialisti” che all’interno di un Comando si occupano di quella materia, sia essa l’infortunistica o il commercio o l’educazione stradale nelle scuole o altre ancora. Per queste ragioni l’accesso a questi corsi è vincolato il più delle volte alla funzione gerarchica svolta (istruttori ed ispettori o ispettori e comandanti o solo agenti) oltre che alle mansioni di servizio a cui si è adibiti, che devono essere coerenti con il contenuto dei corsi. In particolare si è puntato spesso su una “formazione a cascata”, intendendo con questa la ricerca, almeno all’interno dei Comandi più grandi, dei formatori interni, che tornati da questi corsi riportino quanto appreso agli altri colleghi e costituiscano gli specialisti sempre aggiornati a cui far riferimento per quella determinata materia per cercare di dare una risposta rapida all’esigenza di diffondere le innovazioni legislative ed operative.


Il Presidente

Sergio Olivieri

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per un ciclo di incontri denominato:

 

FormazioneSenzaConfini”
...
per un percorso di integrazione formativa e informativa

 

Obiettivo: fornire una specifica formazione e informazione di tipo professionalizzante che punti all’acquisizione di solide competenze e abilità operative e applicative immediatamente spendibili nel mondo del lavoro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


LE CONCLUSIONI SULLA 3CONVENTION NAZIONALE
DELLA POLIZIA LOCALE

 

Dal 24 al 26 maggio scorsi si è tenuta la 3a Convention Nazionale della Polizia Locale organizzata dall’Associazione Interregionale di Polizia Locale.

La sede è stata la Sala Convegni dell’Hotel Phalesia di Piombino: i partecipanti hanno potuto così ascoltare le relazioni davanti allo stupendo mare della Toscana.

Gli argomenti sono stati di grande attualità operativa: i docenti invitati, tra i più conosciuti e preparati a livello nazionale, hanno proposto chiarimenti operativi nelle diverse materie di competenza della polizia locale.

Depenalizzazione, codice della strada, omicidio stradale, TSO, l’importanza della grafologia nell’attività di indagine di polizia giudiziaria, il nuovo codice dei contratti, gli interventi in materia di terrorismo: ecco il menù offerto dalla 3° Convention.

Molte sono state le domande proposte dai partecipanti che hanno così dato vita ad un confronto interessante per l’approfondimento e la crescita professionale degli operatori di polizia.

Presenti non solo appartenenti alle polizie locali di diverse Regioni, tra le quali la Toscana, la Lombardia, la Sicilia, il Piemonte, ma anche operatori di altre Forze di Polizia, tra le quali l’Arma dei Carabinieri e la Polizia Penitenziaria.

Un particolare ringraziamento a tutti coloro che hanno permesso l’organizzazione di questo importante evento formativo, e in particolare l’Amministrazione Comunale e il Comandante della Polizia Locale di Piombino.

Un grazie, infine, a quanti invieranno all’Associazione e agli organizzatori, idee, proposte e richieste per la prossima edizione!

 

Il Presidente

Sergio Olivieri

 

Il responsabile Scientifico

dott. Marco Massavelli